Anche l’associazione Mondo Minore della Comunità di Capodarco al ciclo d’incontri sull’affido familiare

affidofamiliareFERMO – L’accoglienza e il prendersi cura di minori nell’esperienza dell’affido familiare. È la realtà raccontata nell’ultimo incontro “Narrare l’accoglienza… mi prendo cura di te”, ciclo di appuntamenti organizzato dalle famiglie affidatarie del territorio che si sono costituite in associazioni (Mondo Minore, Famiglie per l’accoglienza e Famiglia Sociale), dagli Ambiti sociali XIX e XX e dai Consultori dell’Area Vasta 4.
Ultimo appuntamento in programma: venerdì 30 maggio alle ore 21,15 presso il Teatro comunale di Porto San Giorgio, con lo spettacolo teatrale Serenata al Piccolo Principe – 70 anni e più di ingenua saggezza, liberamente ispirato da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupery, da un’idea di Marco Nocchi con la regia di Barbara Mancini. Gli incontri, aperti a tutti, offrono la possibilità di conoscere e sostenere l’affido familiare e, dopo un percorso formativo e informativo, decidere di fare un gesto d’amore e solidarietà accogliendo temporaneamente un minore in difficoltà nella propria crescita affettiva ed educativa.

Un pubblico attento e partecipe ha potuto ascoltare, venerdì 9 maggio nella Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori, le esperienze narrate da Rosanna Serio, vicepresidente nazionale dell’Associazione Famiglie per l’Accoglienza, che ha presentato il suo libro Affido: una famiglia per crescereMamma di tre bambini, Rosanna Serio ha raccontato le sue due storie di affido familiare. Parole preziose per le numerose famiglie affidatarie presenti, che hanno potuto interagire con la vicepresidente di Famiglie per l’accoglienza e far tesoro dell’esperienza di un ragazzo affidatario, che ha raccontato le difficoltà e le conquiste di una vita in affido prima e della scelta successiva di diventare – a sua volta – padre affidatario. Storie di vita che hanno restituito alla platea consigli per affrontare l’esperienza dell’affido familiare. Al dibattito è intervenuto anche Massimo Valentini, presidente dell’associazione Famiglie per l’accoglienza di Porto San Giorgio, focalizzandosi sull’importanza del rapporto con la famiglia di origine che non deve essere mai negato al minore affidatario, anche in situazioni di difficoltà.

«Da un punto di vista educativo e affettivo l’affido rappresenta un’esperienza edificante – ha sottolineato Silvana Zechini, assessore ai Servizi sociali – e fondamentali sono il ruolo delle istituzioni, l’azione delle associazioni e il lavoro quotidiano delle famiglie. La serata è stata occasione di riflessione sul collegamento tra i cicli di vita del bambino e le dinamiche affettive che si possono sviluppare». Daniela Alessandrini, dirigente del settore Servizi sociali del Comune di Fermo e Presidente dell’Ambito XIX, ha aggiunto: «La programmazione di questi incontri avviene nell’ambito di una co-progettazione nella quale l’ente locale si avvale delle risorse che il territorio esprime. È possibile fare accoglienza e esperienza di affido solo c’è il supporto da parte dell’ente pubblico: le famiglie non si devono sentire sole».

Per informazioni, Ufficio Comunicazione Comune di Fermo, tel. 
0734/284304, 
349/4663584, 
comunicazione@comune.fermo.it.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi